L'ATTESO - IL MUSICAL

 

       L'ATTESO non narra "una" storia d'amore, ma "la" storia d'amore per eccellenza, quella tra la più bella fanciulla di Nazareth e un giovane, Giuseppe, innamorato a tal punto di lei, da essere capace di volare oltre ogni limite dell'amore umano pur di esserle accanto nella sua impervia via di donazione totale a Dio. L'ATTESO quindi certamente ben si colloca nel periodo natalizio, ma è anche un'opera capace di parlare al cuore dei giovani e degli innamorati in ogni momento.

         La prima rappresentazione teatrale vera e propria del musical non è avvenuta, come pensavo, qui in Italia, ma - dopo appena pochi mesi dall'uscita dell'album - in Lituania, con san Giuseppe interpretato da un attore-cantante-ballerino. E tutto con una sensibilità e un gusto francamente nuovi, rispetto a come siamo abituati qui da noi (vedi il video più sotto).

 

L'ATTESO in LITUANIA

 

*   *   *   *   *

 

         Successivamente l'opera è stata rappresentata anche in Italia da diversi gruppi, e in particolare - e con elevata professionalità - dalla compagnia "Padova danza" di Gabriella Furlan, prima al Palageox di Padova e poi al Teatro Filarmonico di Verona, per la coreografia di Valerio Longo, che ha messo in scena ballerini con giubbotti e tatuaggi, in un ambiente underground metropolitano ricco di murales animati di Simone Ferrarini.

L'ATTESO A VERONA

         

 

COME AVERE LO SPETTACOLO NELLA PROPRIA CITTA'